per costruire questa tabella non è stato utilizzato alcun elemento HTML, ma è stata generata in autonomia con il JQuery, grazie al comando ONLOAD legato al BODY della pagina. Grazie a quella funzione possiamo mandare in esecuzione una funzione alla fine del caricamento della pagina, senza che vi sia un bottone da premere. Come è stato possibile creare la tabella? Semplice! Prima ho generato le due variabili di riga e cella, senza attribuire loro alcun valore. Poi ho creato un ciclo FOR con il quale si generano le righe. riga = $('');. Al suo interno devo ripetere un FOR uguale per creare le celle che servono per inserirvi i numeri. Per i suddetti numeri ho inserito semplicemente un moltiplicatore di "conto" cella.html(i * j);, in modo che ad ogni ripetizione di riga e di cella vi sia una moltiplicazione. Per chiudere ho inserito un .append() che nel JQuery serve per aggiungere un elemento appena creato al contenuto di un altro. Come ad esempio una cella in una riga o una riga in una tabella. Quindi riga.append(cella) vuole dire letteralmente: "aggiungi una cella a riga". Per spiegarla ancora più facilmente: se ho una lista (es. quella della spesa) e dovessi aggiungere un articolo da comprare, allora userei il comando: listaDellaSpesa.append(nutella). Esempio pratico sul CSS di append():
$(".inner").append("<p>Test</p>"); questo codice mi aggiunge a tutti gli elementi con la classe "inner" un paragrafo con all'interno il testo "Test".